23 Dicembre 2015 di admin Patenti

Patente A

Patente A

A partire dal 19/01/2013 sono state introdotte numerose novità in merito al conseguimento delle patenti di categoria A. I cambiamenti riguardo l’età, le caratteristiche dei veicoli, le prove di guida e l’equipaggiamento idoneo per sostenere l’esame di guida (casco integrale, giubbotto protettivo, guanti, parastinchi,ecc.).

Patente A1:
L’età minima per conseguire tale patente è sedici anni. La patente A1 consente di guidare, senza passeggero:
-motocicli avente una cilindrata massima di 125 cc, potenza massima 11 kw, con rapporto potenza / peso non superiore a 0,1 kw/kg;
-tricicli di potenza non superiore a 15 kw,
-macchine agricole che non superano i limiti i sagoma dei motoveicoli.
– abilita alla guida dei ciclomotori.

Le novità sostanziali riguardano in particolare la patente A2 e la patente A

Patente A2:
La patente A2 conseguita prima del 19/01/2013 permette di guidare motocicli fino a 25 kw e dopo due anni dal conseguimento si trasforma in patente A, senza limiti.

Dal 19/01/2013 la patente di categoria A2, età minima 18 anni, permette di condurre:
-motocicli di potenza non superiore a 35 kw, con un rapporto potenza / peso non superiore a 0,2 kw/kh e che non siano modelli derivati da una versione che sviluppi oltre il doppio della potenza massima.

Il passaggio alla patente A, senza limitazioni, non è automatico ma dovranno trascorrere 2 anni dal conseguimento della patente A2 e occorrerà sostenere un esame di guida su un motociclo con determinate caratteristiche.

Patente A:
La patente di categoria A abilita a condurre tutti i motocicli senza limitazioni. L’età minima è di 24 anni, accesso diretto, altrimenti 20 anni se si è titolari di A2 da almeno 2 anni e dopo aver sostenuto un esame di guida su apposito motociclo.